https://hd.tudocdn.net/748403?w=660&h=440

Corsair non aggiorna da diverso tempo la sua serie di case conosciuta con il nome di Obsidian, tuttavia, sembra che l’attesa sia quasi terminata e che questa volta, con il nuovo 1000D, l’azienda californiana abbia fatto le cose in grande; in tutti i sensi (dimensioni e prezzo).

Sono passati ben 5 anni dall’annuncio e dal lancio sul mercato dell’ultimo Corsair Obsidian, il famoso 900D, considerato da molti appassionati come uno dei migliori case sul mercato. Purtroppo gli anni cominciano a farsi sentire e la mancanza di alcuni elementi divenuti ormai fondamentali è ora quasi incolmabile. Il 900D manca di connessioni USB 3.1 e HDMI fontali, così come non ha ancora un pannello laterale in vetro temperato e un adeguato, quanto ormai fondamentale, sistema di illuminazione RGB.


E sono proprio queste le caratteristiche fondamentali che vedremo nel nuovo Obsidian 1000D. Secondo quanto trapelato nelle ultime ore, infatti, proprio sul sito Corsair è comparsa per qualche istante la scheda del nuovo case, comprendente caratteristiche e prezzo.

La parte frontale, cosi come le due laterali e il pannello superiore sono tutte realizzate utilizzando vetro temperato con inserti in alluminio e un numero di prese d’aria sufficienti a dare sfogo alle innumerevoli ventole che sembrano trovare alloggiamento al suo interno.

Il pannello frontale comprende 4 porte USB 3.1 Type-A e due Type-C oltre ai classici jack da 3.5 mm per cuffie e microfono. Tutti i connettori sono facilmente individuabili anche al buio grazie alla retroilluminazione RGB.

Il case è ovviamente modulare e si può scegliere tra diverse configurazioni per il posizionamento dei dischi o per gli alloggiamenti delle ventole, con più o meno spazio a disposizione per eventuali impianti di raffreddamento a liquido. Il pannello I/O posteriore può essere poi configurato per essere perpendicolare al piano della scheda, oppure parallelo alla stessa. Lo spazio all’interno permette di installare schede madri in formato E-ATX o inferiori; manca quindi il supporto a HPTX e XL-ATX. Esclusioni importanti, considerando il prezzo e le dimensioni del case.

E veniamo proprio alle misure, parliamo di un case sicuramente impegnativo da questo punto di vista con la scheda tecnica che parla di 68,5×68,5×30,4 cm. Dimensioni che permettono di montare fino a 8 ventole da 120 mm nel solo pannello frontale, tre ventole da 140 mm sotto quello superiore e due ventole da 120 mm sul retro. Non manca la possibilità di alloggiare anche 3 radiatori, uno frontale da 480 x 120 mm, uno superiore da 420 x 140 mm e uno posteriore da 240 x 120 mm. Gli alloggiamenti per i dischi sono in totale 9, sei per unità da 2,5 pollici e 3 da 3,5 pollici. Non manca ovviamente anche un controller integrato per luci e ventole.

Quanto ben di dio direte voi. È vero, questo case sarà sicuramente una delle soluzioni più interessanti sul mercato, ma non dimentichiamoci del prezzo. Il listino parla infatti di ben 499 dollari, una cifra sicuramente da non trascurare.