https://hd.tudocdn.net/741503?w=646&h=284

Le emoji di Samsung sono state finalmente aggiornate e allineate con quelle realizzate dagli altri principali marchi come Apple, Google, WhastApp o Twitter. Le nuove faccine fanno parte della Samsung Experience 9.0 basata su Oreo trapelata nelle scorse ore e poi rimossa per i Galaxy S8 a causa di un errore durante la proceduta di flash con Odin.

Tra le principali novità troviamo la sostituzione di alcune emoji fuorvianti che, quando inserite, cambiavano espressione se visualizzate su dispositivi o app non del Marchio. L’esempio più lampante potete vederlo nella immagine qui sotto in cui una faccia sorridente e sorpresa veniva trasformata in una perplessa.


Oltre ai vari cambiamenti, che comprendono anche l’eliminazione dei cuori da alcune emoji che mandano baci, delle troppe lacrime in quelle che ridono e l’utilizzo del giallo Simpson come colore di default, ne sono state introdotte delle nuove riprese dall’ultima release ufficiale Emoji 5.0 derivata dallo standard Unicode 10.0.

Troveremo, infatti, la faccina con le stelle al posto degli occhi, quella con la nausea e con il monocolo, oltre a quelle più “umane” rappresentanti volti di bambini, uomo barbuto, donna che allatta o con il velo sul capo. Per gli amanti del genere fantasy non potevano mancare stregoni, fatine, zombie, vampiri e il genio della lampada, tutti disponibili in versione maschile e femminile. Oltre a queste, sono state implementate anche altre emoji relative a cibo, animali, dinosauri e sport.

Nonostante i tanti miglioramenti e le novità, le emoji di Samsung hanno ancora qualche normale imperfezione che verrà certamente sistemata con le future release. Quella più evidente è il ragazzo o la ragazza con le orecchie da coniglio che nelle altre piattaforme (ad esclusione di Facebook) diventano due donne o due maschi col body e le orecchie in testa.


Comunque, per poter provare le emoji aggiornate di Samsung dovrete attendere l’aggiornamento ad Android Oreo del vostro device ma, nell’attesa, potete leggere maggiori dettagli in merito nell’articolo pubblicato sul blog di emojipedia.org.

(aggiornamento del 13 febbraio 2018, ore 14:21)